Nuovo Regolamento EPAP: dal 16 aprile, incremento dell’aliquota del contributo integrativo dal 2% al 4%

I Ministeri competenti hanno approvato le modifiche al Regolamento per l’attuazione delle attività statutarie dell’EPAP in data 31 marzo 2022, come da pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del 16  aprile 2022, data da cui decorre l’efficacia del Regolamento stesso.

Tra le principali novità del Regolamento, di importanza per tutti i liberi professionisti CHIMICI e FISICI, vi è l’INCREMENTO DELL’ALIQUOTA PER IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO INTEGRATIVO CHE CRESCE DAL 2% AL 4%.

Questo risultato consentirà all’EPAP di far crescere le pensioni dei liberi professionisti senza ulteriori oneri a carico degli iscritti e portando gli stessi ai livelli di altri professionisti del settore.

L’aumento del contributo integrativo è stato richiesto dall’Ente per adeguare le prestazioni, previdenziali ed assistenziali che eroga l’EPAP: difatti il 2% di maggiorazione del contributo integrativo è destinato al montante dell’iscritto che lo avrà prodotto, come espressamente indicato dall’articolo 4, comma 6, lettera b del “nuovo” Regolamento per l’attuazione delle attività statutarie di EPAP.

E’ importante segnalare che tale maggiorazione dovrà essere applicata dai professionisti su tutte le fatture emesse a far data dal 16 aprile 2022, data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale e corrispondentemente tale importo aggiuntivo derivante dalla maggiorazione verrà riversato dall’Ente sul montante dell’iscritto che ha emesso la fattura.

Il Regolamento novellato estende il concetto di welfare che da passivo ( interventi per determinate necessità) diventa anche attivo e preventivo in favore delle professioni e in particolare dei giovani, per assicurare una assistenza focalizzata sulla capacità lavorativa del professionista, che va dal sostegno economico per rimettersi in carreggiata dopo un momento critico, fino all’assistenza strategica finalizzata alla pianificazione della carriera.

Un welfare che accompagna i professionisti nell’esercizio dell’attività professionale, specialmente nei momenti topici della vita professionale, come la startup o la riduzione di reddito.

EPAP ha codificato nel Regolamento di poter incrementare il montante riscattando altri periodi come il periodo di servizio militare obbligatorio, periodo di servizio civile sostitutivo e di servizio equiparato al servizio militare, non coperti da altre forme pensionistiche obbligatorie.

Per maggiori informazioni è opportuno consultare la pagina dedicata sul sito dell’EPAP con la nota esplicativa in merito alle modifiche apportate.

Gli uffici di EPAP sono a disposizione degli iscritti al seguente indirizzo email: contributi@epap.it

E’ possibile consultare anche il nuovo Regolamento  e la breve sintesi per la lettura del regolamento dell’ente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *