Finanziamenti agevolati e Contributi a fondo perduto a favore di operatori economici e liberi professionisti iscritti agli ordini professionali e titolari di partita IVA.

Si informa, nell’ottica del confronto avviato in questi anni dall’Assessorato all’economia con le Istituzioni imprenditoriali e professionali del sistema economico della Sicilia, della misura introdotta dall’art. 10 comma 3, della l.r. 9/2020 che il Governo regionale, attraverso IRFIS FlnSlcìlìo S.p.A., ha avviato per sostenere imprese e professionisti colpiti dalle conseguenze economiche della pandemia, con finanziamenti agevolati e contributi a fondo perduto destinati alle piccole imprese ed ai liberi professionisti titolari di partita Iva con sede legale/operativa o domicilio fiscale in Sicilia.

La dotazione finanziaria della misura, che insieme ad altre mira a sostenere la ripresa dell’economia regionale (#SICILIAcheRIPARTE) è di 73 milioni di euro, provenienti dal PO-Fest Sìclllo 2014-2020, è destinata ad agevolazioni fino a un massimo di 25 mila € a tasso zero, con restituzione in 48 rate ed ha una durata complessiva di 72 mesi. Per ogni domanda di finanziamento è possibile richiedere un contributo a fondo perduto fino a un massimo di 5 mila € per spese di sanificazione e adeguamento luoghi di lavoro (l’importo complessivo richiesto non deve comunque superare i 25 mila C). Lo sportello on-line è aperto dal 22 luglio al 9 settembre 2021 e la relativa graduatoria sarà pubblicata sul portale regione.sicilia.it (Assessorato Economia), su Irfis.it e su EuroInFoSicilia.it. 

Si tratta di un intervento finanziario che si affianca a quelli già varati (Misura straordinaria dl liquidità presso IRFIS FinSicilia S.p.A., moratorie bancarie e finanziarie, sostegni finanziari ad imprese ed a confidi etc.), ed ai quali si aggiungeranno nelle prossime settimane quelli di ingegneria finanziaria in favore di imprese (per 250 milioni €) sempre attraverso IRFIS FinSicilia S.p.A. ed il sistema bancario e gli interventi strutturati con BEI (sino a 100 milioni C).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *